29° Gran Premio Nuvolari 2019

Dopo le prime quattro edizioni storiche, dal 1954 al 1957, ideate quale tributo a Tazio Nuvolari da parte degli organizzatori della 1000 Miglia, oggi Mantova Corse, organizza la versione moderna del Gran Premio Nuvolari: una manifestazione internazionale di regolarità riservata alle auto storiche, secondo le normative F.I.A. / F.I.V.A. / A.C.I. Sport. Quest’anno celebreremo insieme la 29^ edizione nei giorni (19)-20-21-22 settembre 2019.

l’edizione 2019 propone un percorso rinnovato con la prima tappa da Mantova, verso il Lago di Garda ed il Monte Baldo attraverso la Pianura Padana fino a Bologna. La seconda tappa da Bologna, passando per i passi appenninici della Raticosa e della Futa, attraverserà le bellezze di Toscana quali Siena ed Arezzo , per arrivare a Rimini; la terza tappa, dal Mare Adriatico attraverso le città dell’Emilia Romagna, fino all’arrivo di Mantova, città natale di Tazio Nuvolari. Un percorso di 1000 km tra le bellezze d’Italia, un connubio di storia, passione, tradizione ed esclusiva ospitalità.

La partenza ufficiale: venerdì 20 settembre alle ore 11:00

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.gpnuvolari.it

A Mantova è inoltre possibile visitare il Museo di Tazio Nuvolari, dal martedì al venerdì dalle 15:00 alle 18:00; sabato e domenica dalle 11:00 alle 18:00 (sempre su prenotazione).

Il Museo «Tazio Nuvolari» è dedicato alla memoria dell’indimenticabile campione che Ferdinand Porsche definì «il più grande pilota del passato, del presente e dell’avvenire». Nuvolari (Castel d’Ario 1892 – Mantova 1953) disputò fra il 1920 e il 1950 oltre 350 corse in moto e in auto ottenendo non meno di 161 vittorie (91 assolute e 70 di classe), 2 titoli di campione d’Europa, 5 di campione d’Italia, 5 primati internazionali di velocità.
Raccoglie i trofei, le targhe e le coppe vinte dal «Mantovano volante» nonché una ricca collezione di medaglie d’oro, testimonianze di una carriera sportiva e di una vita divenute leggenda.
Di grande impatto sono gli effetti personali del campione: caschetti, guanti, occhiali, tute e l’inseparabile maglia gialla. In evidenza anche manifesti, lettere autografe, attestati, onorificenze, documenti.